Bonus Mobili 2017 | Agabiti.it

Bonus Mobili 2017

headerBONUS MOBILI ED ELETTRODOMESTICI RINNOVATO fino al 31 dicembre 2017

Prorogato con la legge di Bilancio 2017 il Bonus Mobili fino al 31 dicembre 2017
(qui il testo completo della Legge)
Tra le varie misure presenti, sono stati rinnovate molte delle agevolazioni fiscali già introdotte dalle precedenti Leggi Finanziarie. In particolare è stato prorogato fino al 31 dicembre 2017 il bonus Mobili ed Elettrodomestici legato ai lavori di ristrutturazione edilizia (nel seguito indicato come bonus mobili).

Il bonus mobili mantiene intatte le caratteristiche di base, prevedendo una detrazione in 10 anni del 50% per acquisto di mobili ed elettrodomestici con una spesa massima di 10 mila euro.

Viene introdotta invece una differenza in merito alle tempistiche relative ai lavori di ristrutturazione o manutenzione straordinaria ai quali potersi agganciare: potranno infatti usufruire del bonus mobili 2017 solo i contribuenti che hanno iniziato interventi di recupero del patrimonio edilizio a decorrere dal 1° gennaio 2016.

Nel caso in cui siano stati effettuati interventi di recupero edilizio nel 2016 (proseguiti o meno anche nel 2017) e siano già state sostenute spese per acquisto di mobili nel 2016 avvalendosi del bonus, sarà possibile usufruire del bonus mobili anche nel 2017, ma solo al netto delle spese già sostenute nel 2016 e fino al raggiungimento del tetto complessivo di spesa per mobili di 10.000 euro.

Per ora non viene invece prevista dalla Legge di Bilancio la proroga per il bonus legato all’acquisto di arredi da parte delle giovani coppie, il cosiddetto bonus Giovani Coppie. Si sta lavorando per riuscire ad ottenere anche la proroga di questa importante misura.

letti-armadi-cassettiere-librerie-scrivanie-tavoli-sedie-comodini-divani-poltrone-credenze-materassi-apparecchi di illuminazione di classe energetica non inferiore alla A+ (A per i forni), come rilevabile dal l’etichetta energetica.
L’acquisto è comunque agevolato per gli elettrodomestici privi di etichetta, a condizione che per essi non ne sia stato ancora previsto l’obbligo. Rientrano nei grandi elettrodomestici, per esempio:frigoriferi-congelatori-lavatrici-asciugatrici-lavastoviglie-apparecchi di cottura-stufe elettriche-forni a microonde-piastre riscaldanti elettriche-apparecchi elettrici di riscaldamento-radiatori elettrici-ventilatori elettrici-apparecchi per il condizionamento.

La Detrazione:
Si può usufruire di una detrazione Irpef del 50% per l’acquisto di mobili e di grandi elettrodomestici di classe non inferiore alla A+ (A per i forni), destinati ad arredare un immobile oggetto di ristrutturazione.